facebook
youtube
instagram
whiteheader

SUBSCRIBE OUR NEWSLETTER

KEEP IN TOUCH
whiteheader

◇​   OP Acquacoltura Orbetello

      Società Consortile a r.l.

 

◇​   Via Comunale di Ansedonia , 4

      58015 Orbetello (GR)

 

◇​   P.Iva e C.F. 01578010538

 ◇​    info@orbetelloacquacoltura.it

 

◇​   coopam@coopam.it

 

◇​   +39 0564 893142

 

​◇​  

 

  

Aquae Blog

Clear as Water about what we eat


facebook
youtube
instagram

    SCROLL TO TOP

    800px-logomipaaf
    logort

    È vero che per assumere Omega-3 è meglio mangiare solo pesce pescato?

    2019-06-12 12:53

    Admin

    Nutrizione Umana, orata di orbetello, orbetello, spigola di orbetello, Omega-3, Spigola, Ombrina, Orata, Ombrina di Orbetello, differenze, pesce pescato, pesce allevato, Branzino,

    È vero che per assumere Omega-3 è meglio mangiare solo pesce pescato?

    Pescato o allevato ?

    news8-1581351980.png

    Pescato o allevato?


    E’ ampiamente dimostrato che l’assunzione di 200 grammi di pesce grasso o semigrasso alla settimana, sia esso allevato o selvatico, permette di coprire il fabbisogno dell’organismo di EPA e DHA (cioè i 250 mg/giorno o 1,75 g/settimana raccomandati dall’EFSA).
    Molte delle caratteristiche nutrizionali dei pesci di allevamento dipendono dalla composizione del mangime. In generale si è osservato che se si utilizzano nei mangimi, oli vegetali al posto degli oli di pesce, si riducono i possibili contaminanti nel pesce ma anche parte dei preziosi Omega-3 presenti nella loro carne. La cosa non deve comunque preoccupare per una serie di ragioni. La prima è che le differenze non sono così nette, come dimostrato in diversi studi scientifici; alcuni confronti tra salmone di cattura e di allevamento mostrano che quest’ultimo presenta concentrazioni più basse di DHA ma nessuna differenza significativa per quanto riguarda l’EPA. L’analisi delle tabelle di composizione degli alimenti (IEO-BDA) mostra che, rispetto al pesce di cattura, il pesce allevato risulta essere più grasso e può quindi generalmente garantire una maggiore presenza di Omega-3. La conclusione è che, sebbene alcune differenze ci siano, non sono così rilevanti da condizionare le scelte di acquisto che, come sempre, più sono varie, più contribuiscono all’equilibrio necessario per la salute.

    feamp-2014-2020-e1476363940685
    Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder